LCDF symbol

Palazzo Valli Bruni
6-10 ottobre 2021

Tip Studio

Tipstudio è uno studio multidisciplinare fondato da Imma Matera e Tommaso Lucarini nel 2018, con base a Firenze. Il duo creativo opera in diversi campi del design con un approccio sperimentale
al progetto. Lei product designer e lui designer maker, Tipstudio indaga i bisogni e il rapporto che l’uomo crea con gli oggetti. Nei loro lavori ricercano una forte espressività della materia per generare esperienze sensoriali. Sono legati alle radici di un territorio raccontate attraverso una visione personale e poetica. Attualmente lavorano con artigiani e aziende per creare collezioni autoprodotte ed edizioni limitate. “Tipstudio crede nel potere narrativo ed emotivo di un oggetto.”

image
image

ll progetto è un’indagine sulla scoria di fusione, residuo impuro che emerge sulla superficie del metallo fuso, una riflessione sulle molteplici anime della materia: la sua origine minerale riottenuta dai processi di fusione e la sua artificiosità guidata dall’uomo. Dalla collaborazione con la Fonderia Artistica Versiliese nasce ‘Secondo Fuoco', una collezione scultorea e materica che combina l'impurità delle scorie con la purezza del bronzo.

image

Tipstudio lavora sul residuo di fusioni passate, sulla scoria, preservando il suo aspetto materico e sensoriale senza alterarne la sua conformazione. Catalogate per tipologia e morfologia le scorie sono ridotte in frammenti e successivamente accostate e bloccate con la cera per essere quindi sottoposte a una nuova fusione (Secondo Fuoco). Prendono così forma oggetti inediti: sculture funzionali e materiche ognuna delle quali contiene al proprio interno il suo inverso, il suo esatto contrario. Il risultato è una superficie autoportante dove le scorie sono incastonate nel bronzo che funge da legante ed elemento strutturale esaltando il dialogo materico. All’interazione sensoriale l’oggetto si rivela: la rigidità formale lascia spazio alla curiosità della persona che tocca, segue e legge il movimento armonico delle superfici. “Siamo sempre stati attratti da quella massa schiumosa che affiora sul metallo fuso, terre emerse la cui natura affascina e intriga al tempo stesso”.