LCDF symbol

Palazzo Valli Bruni
6-10 ottobre 2021

Paulina Herrera Letelier

Paulina Herrera Letelier nata a Santiago del Cile nel 1978. È cresciuta tra Messico e Cile, dove si è laureata in Architettura presso l’Universidad Central. Dal 2005 vive a Cagliari. Il suo lavoro si svolge spostandosi fra i campi delle arti visive, l’architettura ed il design, portando avanti un’unica ricerca artistica basata sulla percezione dello spazio in movimento e sul rapporto fra lo spazio fisico e gli individui che lo abitano. Ha partecipato a diversi programmi di residenza artistica e fiere d’arte contemporanea e di desing. Ha all’attivo diverse mostre personali e collettive in gallerie e musei e alcuni dei suoi lavori fanno parte di collezioni pubbliche. Nel campo del design attualmente collabora con diversi artigiani, aziende e professionisti come Mariantonia Urru, FREM GROUP, Yokoyama TATAMI.

image
image

Durante il XX secolo, la ricerca nel campo della fisica ha aperto un dibattito sulla maniera classica di concepire la geometria dello spazio. n quale modo le persone percepiscono la variabilità e la dinamicità dello spazio che abitano? I muri delle nostre case, degli edifici, cambiano forma? Siamo consapevoli di questi movimenti e gli percepiamo tutti allo stesso modo? La proposta presentata di seguito rappresenta una visione morbida e dinamica sugli elementi che definiscono lo spazio che abitiamo come se fossero elementi vivi, associando le strutture a dei corpi fatti di materie malleabili.

image

Il tatami è una struttura storicamente caratterizzata da un sistema modulare geometricamente definito, come lo sono le coordinate che rappresentano tradizionalmente la griglia spazio-temporale sulla quale abbiamo sempre composto i nostri spazi abitativi. Se le scoperte novecentesche sulla relatività hanno deformato il tradizionale schema spazio temporale, il progetto stretch tatami rompe la rigida modularità della struttura tradizionale giapponese, incorporando in essa le deformazioni spaziali. Stretch Tatami è un progetto di pareti decorative, modulari, realizzato con il tradizionale metodo del tatami Giapponese.