LCDF symbol

Palazzo Valli Bruni
6-10 ottobre 2021

Nilufar Gallery / Derek Castiglioni

Scoprire, Attraversare, Creare. Nina Yashar crede nel valore del design di poter raccontare storie. Ha fondato Galleria Nilufar a Milano nel 1979. Originariamente situata in via Bigli, la galleria era specializzata in tappeti antichi, una passione che la fondatrice ha ereditato dai suoi genitori iraniani. La Galleria ha iniziato fin da subito a proporre mostre pionieristiche tra cui "La rosa nel tappeto" - uno studio dell'iconografia del motivo rosa nei tappeti – e allo stesso tempo ha portato i tappeti orientali ed europei, come Kilim, Gabbeh e Aubusson, sotto i riflettori sia nel panorama italiano che internazionale.
 Nel 2015, in un edificio che un tempo ospitava una fabbrica di argenteria, Nina Yashar ha aperto anche la nuova location di Nilufar Depot. Situato in viale Lancetti (Milano), questo spazio di 1.500 metri quadrati, disposto su tre livelli e rinnovato dall'architetto italiano Massimiliano Locatelli ispiratosi al Teatro alla Scala di Milano, ospita parte della vasta collezione di design della galleria, in un'atmosfera che consente una connessione armoniosa e perfetta tra pezzi contemporanei e icone di design storico. Qualche anno fa, nel 2018, il primo episodio del Club "Chez Nina", corona il sogno di Nina Yashar di inaugurare anche uno spazio conviviale. Nascosto al piano superiore della Galleria, il club è stato progettato dall'affermata interior designer India Mahdavi.


image

Sono Derek, un Outdoor Space Designer Italiano. Adoro viaggiare, progettare e vedere come i miei progetti prendano forma. Nasco a Varese da una famiglia di vivaisti. Dopo una laurea in Architettura al Politecnico di Milano, mi trasferisco in Australia per approfondire i miei studi nell’ambito dell’Urban Design presso la UWA. Tornato in Italia decido di sviluppare le potenzialità del vivaio di famiglia, già noto come precursore nella realizzazione dei Tetti Verdi, assimilando diverse influenze stilistiche e creative, nell’ambito del Design di esterni. “Mostrami il tuo giardino e ti dirò cosa sei.” (Alfred Austin)

image

Atmosfere bohémienne al tempo dei voli supersonici; linee a late, rigorose e spaziali: così Bertone progettava i suoi prototipi automobilistici coniugando libertà di pensiero e trasgressione. Da qui inizia il viaggio della collezione SUPERNOVA, approdando in un mondo dove regola e ribellione si incontrano in un unico oggetto. La SN-19 nasce dalla commistione di affascinanti atmosfere cupe con la brillantezza della finitura lucida e delle cromature che mettono in discussione i tradizionali e statici colori estivi. Gli arredi sono caratterizzati da incastri tra piani, che rendono volutamente evidenti le parti che compongono l’oggetto, come se si volesse svelare il trucco. Le singole parti sono legate tra loro da tiranti in metallo lucido che vogliono riportare a quelle atmosfere spaziali che rappresentano uno dei punti da cui è partito il viaggio di Supernova. I materiali che compongono la collezione, come i derivati del riso, mantengono fede alle tematiche ecosostenibili: sono 100% riciclabili e rappresentano il frutto di una ricerca meticolosa e all’avanguardia.