LCDF symbol

Palazzo Valli Bruni
6-10 ottobre 2021

Emil

Emil è un brand nato dal desiderio di celebrare la femminilità attraverso capi e accessori dal design semplice ma ricercato nei dettagli, che possano superare il concetto di stagionalità. Fondato da Giulia Mojoli nel 2017 Emil propone piccole collezioni realizzate dalle eccellenze dell’artigianato italiano utilizzando materiali naturali come lino, seta, legno e argento. Emil sceglie, come unica vetrina, il proprio e-commerce, proponendo così design di fascia alta a prezzi competitivi. Giulia Mojoli, diplomata in grafica pubblicitaria, si laurea in Storia, Culture e Civiltà Orientali presso l’Università di Bologna, con una tesi sull’arte contemporanea cinese: Xu Bing e il Libro del cielo (天书). Nel 2008 si diploma in lingua e scrittura cinese presso la Beijing Language and Culture University. Tornata a Milano, si riavvicina al mondo dell’arte visiva e della comunicazione, decidendo di seguire il percorso della famiglia. Direttore creativo di Juma e della collezione di moda e design Emil, fonda lo studio nel 2014.

image

Una relazione intima, dialogica, in cui due forme organiche si formano, si deformano e si influenzano a vicenda
nel sensuale intreccio di due amanti. È dove i due corpi si fondono che è possibile vedere la verità
celata dalla loro unione, attraverso fattezze composte da assenze e presenze.

image

Fonte preziosa di ispirazione dai tempi lontani, idealizzato nelle armonie impressioniste e interpretato dall'individualismo espressionista; deformato in una nuova dimensione dal surrealismo, in cui i sogni e la ricerca dell'inconscio rompono ogni convenzione. Con l'avvento della fotografia, erotismo e seduzione si ripropongono in espressioni meno velate, catturando lo spirito di ribellione e reinvenzione sociale. Facendosi strada nell'immaginario dei grandi fotografi e nell'intimità domestica della fotografia anonima del 900, l'eros diventa dapprima trasgressione, e poi pura espressione, intesa, legame, dialogo. Da allora l'Eros si muove nell'arte in molteplici direzioni: stilizzandosi nella concezione piuttosto astratta del desiderio. Nell' affascinante analisi dell'evoluzione erotica nell'intera arte contemporanea - dalla pittura alla scultura, alla fotografia - l'Eros rimane amore metafisico che manipola la mente, contorce l'illusione, e provoca come un fantasma. I tappeti Emil si ispirano così ad una sua visione coinvolgente e deformante, in cui forme sinuose si fondono come in un intimo, caldo intreccio.

image