LCDF symbol

Palazzo Valli Bruni
6-10 ottobre 2021

Cuorecarpenito

Cuorecarpenito è uno studio di ceramica a Reggio Emilia, creato da Claudia Carpenito nel 2012, dopo una lunga esperienza nel restauro di opere d'arte. Le sue creazioni sono realizzate a mano con tecniche tradizionali, al tornio, e con lastre di argilla. Ogni vaso-scultura delle collezioni Cuorecarpenito, può essere riprodotta, rimanendo unica allo stesso tempo perché non potrà mai essere perfettamente identica alla precedente. Caratterizzato da un'anima apparentemente giocosa, il lavoro di Claudia Carpenito offre una dimensione estetica originale e coinvolgente, non priva di radici storiche e artistiche, ispirazioni dal design d’autore, e fortemente legata alla cultura italiana.

image

SPACE O. L’invito a partecipare al LCDF 20 /21 è stato da subito motivo di ispirazione. Il tema proposto e la bellissima location hanno poi decisamente acceso di entusiasmo l’immaginazione. La mia produzione artistica è sempre stata connotata da una lettura della storia dell’arte italiana più o meno recente: l’eleganza delle forme romane (ma in verità anche greche), la ‘matericità’ etrusca, la bellezza degli smalti della ceramica di Vietri. Quando ho cercato il mio linguaggio però è mi sono ispirata a una storia più recente; innanzitutto, a un’epoca, gli anni Ottanta, i miei anni della scuola che sono stati gli anni dove il mio immaginario pop si è formato. Ancora prima del design era la moda ad essere estremamente colorata e volumetrica, i tailleur di Grace Jones con le spalle pronunciate, le felpe della Best Company, i Moncler verde prato, gli orologi Hip Hop di gomma e i Rockets in tute d’ argento. Campiture di colori sgargianti ed uniformi, accostamenti improbabili ma spaziali. Sì, il modo migliore per iniziare la propria giovinezza era decisamente viverla negli anni Ottanta. La scoperta del gruppo Memphis non si può esattamente descrivere, era la controcultura del design che correva in parallelo alle mega righe dei maglioni di Benetton, ma sicuramente l’ho in qualche modo acquisita in una zona della mia creatività, che solo molti anni dopo ho ritrovato con una potenza ancora intatta.

image

La collezione SpaceO è quindi dedicata completamente a loro, al gruppo Memphis e alle loro straordinarie opere d’arte. Il nome si rifà allo Spazio Tempo degli anni Ottanta, dove nella parola Space io trovo anche la dimensione irreale e appunto spaziale che ha caratterizzato quel decennio. La lettera O poi ha una doppia valenza, è da una parte il richiamo a ‘Ottanta’ e dall’altra un riferimento al numero zero, per lo sguardo al futuro e alla ripartenza con il nuovo. In ogni pezzo della collezione Space O, composta da cinque elementi in ceramica smaltata, si sono andati ad accomodare i segni iconici della produzione del Gruppo Memphis. Nel momento in cui si ritorna nello spazio per un giro turistico e tra un po’ forse anche per viverci, la collezione Space O è soprattutto un inno e un augurio, per un futuro più leggero e colorato.

image