Franco Raggi, Tenda divisa in alluminio, 1987

Palazzo del Broletto e altri luoghi

Erranti, l’arte oltre il limite del visibile / Un progetto artistico e territoriale curato da Francesca Alfano Miglietti (FAM).

Il programma dell’edizione 2022 comprende ERRANTI, l’arte oltre il limite del visibile: opere che ci sono, esistono, ma si sottraggono allo sguardo, un progetto artistico e territoriale curato da Francesca Alfano Miglietti (FAM); un percorso che si snoda all’interno del Palazzo del Broletto ma anche nelle altre sedi del festival e in altri luoghi della città. Un progetto da scoprire attraverso un pedinamento alla ricerca dell'opera e del luogo.

Roberto Kusterle, il sapore dell'equilibrio, 2011

Le opere vengono immaginate come guide cui è affidato il compito di definire il percorso e le modalità che definiscono un orizzonte. Una mostra pensata come cammino e come un allenamento al racconto, un modo per spostare il proprio punto di vista. Ma soprattutto Erranti è la tematica che attraversa le opere, perché errante è la storia degli esseri umani, una storia di movimenti, diversità e scambi, noi stessi siamo tutti degli ‘incroci’, tanto biologicamente quanto culturalmente.

Bruno Munari, scultura da viaggio

Francesca Alfano Miglietti ha scelto 20 importanti personalità, provenienti dal mondo dell’arte e del design: Hanna Burkart, Franko B, Letizia Cariello, Gianni Cinti, Cesare Fullone, Alessandro Guerriero, Stephan Hamel, Francesco Jodice, Roberto Kusterle, Enzo Mari, Antonio Marras, Sandro Mele, Bruno Munari, Andrea Nacciarriti, Daniela Novello, Fabio Novembre, Marco Paganini, Lucia Pescador, Cesare Pietroiusti, Franco Raggi. Le loro opere suggeriscono differenti attitudini, modi di vivere e pensare il rapporto mutante tra identità, territorio e confine.

Daniela Novello, Convivio

Fotografie, video, installazioni, oggetti, progetti che danno lo spunto per riflessioni sull’idea dell'“andare”, sulla propria idea dell'opera come condizione nomade in bilico tra territori fisici e simbolici. Opere e luoghi: una combinazione che porterà il pubblico a farsi a sua volta spettatore attivo, attento ed errante...

Francesca Alfano Miglietti

Francesca Alfano Miglietti (FAM) è docente di Teorie e Metodologie del Contemporaneo all'Accademia di Belle Arti di Brera. Curatrice di mostre. rassegne e convegni e autrice di saggi, vive e lavora a Milano. La sua ricerca è incentrata sulle molteplici tematiche di trasformazione del contemporaneo, come le contaminazioni di linguaggi, il corpo e le sue modificazioni, le incursioni di arte urbana, le nuove tecnologie, la moda e il design, il rapporto tra visibile e invisibile come frontiera di nuove poetiche contemporanee. Cura dal 2010, al Palazzo del Cinema Anteo di Milano, la rassegna cinematografica ARTE E CINEMA BRERA, giunta alla decima edizione. E' membro del comitato scientifico Fabio Mauri e Mimmo Germanà, consulente artistico per Tender Stories, Londra, Milano e direttore artistico dal 2013 dello spazio Nonostante Marras, Milano. Premio Luigi Carluccio alla Critica d’Arte 1990, Commissario alla Biennale Arti Visive di Venezia 1993, Membro Giuria Leone d'Oro - Biennale d'Arte di Venezia 2017.

ERRANTI, L'ARTE
OLTRE IL LIMITE DEL VISIBILE

a cura di Francesca Alfano Miglietti (FAM)

Palazzo del Broletto, Piazza Duomo
Palazzo Mugiasca, via Volta 85
Museo Casartelli, viale Cavallotti 5

17-25 settembre 2022 (10.00-19.00)